Malformazioni Artero-Venose

Più rare delle precedenti sono infine le malformazioni artero-venose (le cosiddette MAV), le più gravi e difficili da correggere, riconoscibili in quanto masse pulsanti animate da fremiti, percorse da un flusso di sangue turbolento a causa di aberranti comunicazioni dirette fra arterie e vene.

In casi selezionati la cura di queste malformazioni è chirurgica, più spesso il trattamento richiede procedure di altro genere ripetute step by step nell’intento di rettificare la circolazione del sangue nel segmento corporeo colpito.
Queste procedure fanno capo al laser, alla scleroterapia, alla sclero-embolizzazione e per le forme artero-venose alla embolizzazione endoarteriosa.

Il Prof. Vercellio ha ereditato dal suo primo maestro il Prof. Edmondo Malan, riconosciuto pioniere in campo internazionale già dagli anni 70, l’interesse per queste rare patologie ed i principi per curarle con i più svariati mezzi e tecniche.

Queste tecniche negli anni si sono progressivamente raffinate (ma non si può dire che il loro utilizzo sia perfettamente codificato). Chirurgia, trattamenti laser e procedure di scleroterapia o di embolizzazione possono essere singolarmente impiegate o associate per la correzione di questi “difetti” che si presentano, bisogna sottolinearlo, sempre in forme molto differenti:
da qui la necessità di una grande esperienza nel loro approccio diagnostico e terapeutico.

Il riconoscimento del “tipo” di difetto vascolare ad un occhio esperto è abbastanza semplice anche sulla base del solo aspetto clinico, nella maggioranza dei casi.

L’approfondimento diagnostico richiede come primo passo l’ecodoppler, esame semplice e non invasivo, che però deve essere eseguito in ogni caso da un operatore che abbia confidenza con queste patologie (sapere cosa cercare), seguito a seconda dei casi da RM (risonanza magnetica) o da angioTC (TAC con mezzo di contrasto) e più raramente da angiografia (di solito eseguita contestualmente a procedure di embolizzazione, indicate solo ed esclusivamente per le forme artero-venose).

Informazioni dettagliate con esempi fotografici dei vari tipi di difetti vascolari e delle varie tecniche per correggerli possono essere ricercate sul sito www.girandola.org .

Girandola è l’associazione no profit nata nell’anno 2000 per divulgare la cultura medica su questi difetti, fornire informazioni ai pazienti e dare sostegno alle loro famiglie.

Visita il Sito Girandola
logo_girandola

Vuoi effettuare un controllo o semplicemente richiedere informazioni?
Invia una mail uppure chiama subito il professor Gianni Vercellio.